Venerdì 28 Settembre in Kb

foto kbProssima visita guidata alla Kleine Berlin venerdì 28 Settembre alle ore 18.00 la prima visita e alle ore 20.00 la seconda (si raccomanda la massima puntualità perché poi l'ingresso viene chiuso) per conoscere il ricovero antiaereo di Via Fabio Severo. Non è necessaria la prenotazione. Si consigliano scarpe e abbigliamento adeguato a causa della bassa temperatura ed è meglio munirsi di torcia elettrica. Il complesso è stato costruito dall'esercito tedesco durante la seconda Guerra mondiale.

Altre informazioni QUI. Per visite di gruppo (massimo 40 persone e minimo 20) inviare una mail a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Messa in sicurezza la Grotta Mattioli

grotta mattioliAvendo rinvenuto alcuni resti di animali domestici e selvatici sul fondo della grotta, che si apre in mezzo a un prato caratterizzato da una folta vegetazione, si è pensato di mettere in sicurezza l'ingresso per evitare che possano accadere altri episodi di cadute accidentali nel pozzo. Così, alcuni giorni successivi alla pulizia, è stata posizionata sull'ingresso della grotta una griglia metallica mobile (che si può sollevare facilmente), provvista dello spazio necessario per far passare i pipistrelli. FOTO GALLERY
 

 

Pulita la Grotta Mattioli

grotta mattioli pulizieIn un caldissimo lunedì 20 agosto, alcuni soci del Club Alpinistico Triestino hanno ben pensato di prendere il "fresco" con un'operazione di pulizia ipogea. Ne è stata oggetto la Grotta Mattioli (114/42 VG) situata nel pressi del paese di Gropada (TS). Da questo abitato  si prosegue per la stradina che porta verso il confine di Stato e dopo circa 350m dalla chiesa, a sinistra, si imbocca il sentiero che entra nel Bosco Mattioli: dopo 130m si giunge davanti ad un prato recintato da un tipico  muretto carsico, nella cui parte settentrionale si apre la Grotta Mattioli. LEGGI TUTTO

 

 

Campo speleologico “Canin 2018”

panoramica canin 2018Si è concluso il campo “Canin 2018”, che quest’anno si è svolto dal 4 al 19 agosto con base a 220 0m, sui pianori sotto il Monte Leupa. Dopo un tumultuoso inizio, causato da un intervento di soccorso speleologico che ha allontanato molte forze per alcuni giorni, le attività sono finalmente potuto entrare nel vivo. Ben 18 tra soci CAT e amici si sono alternati nella ricerca di nuove cavità, nell’allargamento di passaggi che hanno aumentato lo sviluppo di cavità in esplorazione, nella riesplorazione di grotte dimenticate ormai da decenni, nel rilievo di quanto trovato, nonché nell’istruzione e perfezionamento della tecnica dei “neofiti” (vista la rara presenza al campo di ben quattro “under 30”). Anche quest’anno la Grotta del Giglio ha dato buone soddisfazioni, crescendo soprattutto in sviluppo, che raggiunge ora i 440 m, con una profondità di 252,5 m. Giglio a parte, in una vecchia grotta ferma a - 38 m, ribattezzata “del Neofita”, l’allargamento di un oblò in roccia viva ha consentito di raggiungere un nuovo fondo posto a - 82 m, dove uno stretto meandro soffiante blocca per ora il passaggio. Della ghiaia sul fondo di una cavernetta blocca invece la prosecuzione in una nuova cavità, battezzata Karlovačko, ferma a - 35m. Altri anfratti sono stati esplorati senza i risultati sperati; alcuni punti promettenti saranno comunque oggetto di ulteriori indagini il prossimo anno. FOTO GALLERY

Daniela Perhinek

Nuova rubrica "In visita a..."

logoUna nuova rubrica è stata aperta nella Sezione delle Cavità Artificiali dal titolo "In visita a...." Tutti i soci che lo desiderano possono contribuire ad aumentare gli articoli e le fotografie per questa rubrica. Buona lettura