Frequentazioni indesiderate nella Grotta Bac

bacA seguito di una segnalazione, che abbiamo ricevuto da parte di una giovane speleologa, ci siamo recati nella Grotta Bac (64/49 VG) per verificare quanto ci era stato raccontato sullo stato di degrado di questa conosciutissima e frequentatissima grotta del Carso. Come preannunciato, subito dopo l'ingresso nel tratto pianeggiante che porta al secondo ingresso, abbiamo rinvenuto una decina di siringhe usate da qualcuno che ha individuato questo particolare sito per andare a drogarsi.
Caso piuttosto grave se pensiamo che questa grotta viene usata molto frequentemente per l'accompagnamento di scolaresche in quanto, tutto il tragitto è praticamente privo di pericoli e ben si presta all'attività speleo-didattica. Per ora, non avendo le competenze e gli strumenti adeguati per lo smaltimento di questi particolari "rifiuti" ci siamo limitati a raccogliere le siringhe e metterle in sicurezza dentro un anfratto della roccia. Poi, visto che si era già sul posto, abbiamo provveduto alla pulizia della vasta sala sottostante, ingombra, per lo più di scatolame e altre immondizie. Ora, sarà nostra cura segnalare l'accaduto alle autorità competenti per procedere all'asporto e allo smaltimento attraverso una procedura adeguata. Da "Il Piccolo"

 

Oilè grotista

oilèSi avvia velocemente verso la conclusione, la vendita del libro degli speleologi triestini. Rimangono disponibili solo poche copie. Il libro è composto da 120 pagine e non è prevista una eventuale ristampa. Leggi tutto a questo link

 

 

  

 

Tuttocat online

tuttocatA fine dicembre è uscito il nuovo numero di "Tuttocat". Da quest'anno la rivista è consultabile soltanto on line. Si può leggere e/o scaricare il pdf dal sito del CAT seguendo le voci CAT / Editoria / Tuttocat. Il numero è composto da 54 pagine. Link
 
 
 
 
 

Un nuovo libro sul folklore ipogeo

folkloreIl folklore ipogeo del Friuli Venezia Giulia di Franco Gherlizza

Quando, e da chi, sono state narrate le prime leggende sulle grotte e sulle creature, più o meno fantastiche, che le hanno abitate? Nessuno ci impedisce di ipotizzare che già in epoca preistorica gli adulti si inventassero animali fantastici e mostri per tenere lontano dai pozzi e dagli abissi i giovani "cavernicoli". Ma è talmente vasto il patrimonio folkloristico... Leggi tutto

 

Il nuovo "Kleine Berlin"

nuovo kbTra i molteplici propositi che ci siamo prefissi, per commemorare degnamente il 75° anniversario della fondazione del Club Alpinistico Triestino (1945-2020), il Consiglio Direttivo del CAT ha deciso di dare alle stampe la seconda edizione riveduta, del libro «Il Ricovero antiaereo denominato Kleine Berlin», da tempo esaurita. Tutte le altre iniziative, esclusivamente a causa dei noti problemi sanitari, sono state rinviate (speriamo) a quest'anno. Il libro, intitolato semplicemente "Kleine Berlin" è composto da 208 pagine e si deve alle capacità storico - documentaristiche del socio Maurizio Radacich. Per informazioni scrivere a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.